Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalita'.
Se vuoi saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Chiudendo questo banner acconsenti all'uso dei cookie.

Prostatite Classificazione - Studio Urologico Gallo

Prostatite: Classificazione

Esistono 4 tipi di prostatite:

a) batterica acuta
b) batterica cronica
c) non batterica
d) asintomatica

La prostatite batterica acuta (PBA) è causata da un’ infezione batterica da parte di batteri quali l’ Escherichia coli o la Klebsiella. Può condurre a complicanze molto gravi se il trattamento non viene instaurato prontamente. La PBA può anche essere letale se l’infezione batterica non viene trattata e si diffonde nel sangue (uro-sepsi).
La prostatite batterica cronica (PBC) è un’infezione recidivante della prostata. I sintomi sono più lievi di quelli causati da una prostatite batterica acuta.
Nella prostatite non batterica, che rappresenta la forma più comune, lo stato infiammatorio non è causato da agenti batterici.
La prostatite asintomatica, invece, è una infiammazione della prostata che non si accompagna a dolore e/o altri disturbi che viene scoperta tramite esami diagnostici eseguiti per altri motivi (come ad esempio uno spermiogramma o una biopsia prostatica).


Immagine di prostatite cronica vista in microscopia


Cause
I fattori di rischio possono essere: ostruzione al deflusso di urina, diabete, calo immunitario e cateterismo uretrale. Talune malattie sessualmente trasmissibili quali le uretriti aumentano il rischio di sviluppare una forma batterica di prostatite. Rapporti sessuali non protetti possono provocare la colonizzazione prostatica da parte dei batteri risalenti l’ uretra. La prostatite batterica è provocata da microrganismi che si trovano normalmente nel liquido prostatico. Il reflusso di urina proveniente dall’ uretra nella prostata può essere una causa di prostatite. La prostatite abatterica è causata invece da agenti chimici e/o fisici oppure da cause non determinabili.